Teatro in lutto
Addio ad Anna Proclemer

E’ morta a Roma nella notte l’attrice teatrale Anna Proclemer. Aveva 89 anni, il 30 maggio prossimo ne avrebbe compiuti 90. Nata a Trento, era anche nota con il nome di Anna Vivaldi. Proclemer aveva recitato anche per il cinema e la sua ultima apparizione sul grande schermo è stata nel film di Ferzan Ozpetek ‘Magnifica presenza’. Domani al Campidoglio, dalle 14, sarà allestita la camera ardente per l’attrice.

Il capo dello Stato Giorgio Napolitano la ricorda come ”un’artista di forte personalità e grande talento che ha lasciato un segno inconfondibile sulla scena teatrale italiana”.
“E’ un dolore enorme per me la morte di Anna Proclemer, tra noi c’e’ stata una vera ‘storia d’amore’ professionale. Ci sentivamo continuamente”, ha detto all’Adnkronos il regista, in partenza per Tokyo dove presenterà domani sera ‘Magnifica presenza’.
“Avevo scritto una parte per lei anche nel mio nuovo film ‘Allacciate le cinture’ – rivela Ozpetek- ma Anna mi aveva detto di non sentirsela di spostarsi e di affrontare questo nuovo ruolo. Avevamo quindi deciso insieme di lasciare perdere, allora ho eliminato la parte e lei mi ha detto: ‘per questo ti amo’. Sono distrutto da questa notizia, per tutte le dodici ore del volo da Roma a Tokyo pensero’ a lei”.
Nello scorso luglio l’attrice aveva vinto un Globo d’oro speciale per il suo ruolo in ‘Magnifica presenza’, e in occasione della cerimonia, che aveva visto premiato anche Ozpetek, Elio Germano e altri attori della pellicola, lei aveva dichiarato che Ozpetek era un grande regista, capace di tirare fuori dagli attori “cose che pensi di non avere. Lo ringraziero’ per il resto della mia vita”. “Da quando abbiamo girato quel film – confessa Ozpetek – non ci siamo lasciati piu’. Era una donna straordinaria, sempre allegra, quando ci sentivamo al telefono, rideva sempre. Domani sera a Tokyo, durante la presentazione del film, parlero’ di lei”.

Leave a Reply

Your email address will not be published.


+ tre = 8